Contenuto principale

Angelo Chiriatti di nuovo arrestato, questa volta con l’accusa di avere abusato sessualmente di diversi minori.

Sono molti i casi di  “cattolicesimo di frangia”  nel nostro paese. Un censimento aggiornato e accurato si può consultare nell'opera online Le Religioni in Italia.

 

Il caso di Angelo Chiriatti è inserito all'interno del fenomeno del cattolicesimo di frangia in Puglia e, in particolare, al gruppo che fa capo a  Domenico Masselli (1922-1994), di Stornarella (Foggia), che è stato l’“esponente più noto” del visionarismo della Capitanata (cfr. I professionisti dei sogni. Visioni e devozioni popolari nella cultura contadina meridionale, Liguori).

 

Nell'opera online Le Religioni in Italia si può leggere una scheda dedicata a Domenico Masselli intorno al quale si costituisce fin dagli anni 1960 una comunità animata da fatti giudicati miracolosi. Nel 1976 la crescita del consenso (un migliaio di persone) permette la posa della prima pietra di un vero e proprio oratorio, che è inaugurato il 20 marzo 1977, ma  senza la partecipazione del clero. 

 

E' nel 1978 che entra in scena a Stornarella un presunto “frate francescano” (non riconosciuto come tale da alcuno degli ordini francescani cattolici), Angelo Chiriatti, un leccese nato nel 1955, che inizia a celebrare la Messa e ad amministrare i sacramenti. 

 

Chiriatti si presenta come “vescovo” e perfino “cardinale”, ma, in realtà, egli  è  “cardinale” – nonché “vescovo” e sacerdote –, in una Chiesa scismatica che non è la Chiesa cattolica romana: vanta una consacrazione dall’antipapa lorenese Michel-Auguste-Marie Collin (1905-1974) ed è seguente ad alcuni fenomeni soprannaturali e mistici che gli sarebbero occorsi all’inizio degli anni 1970 presso la Cava, in località Surbo (Lecce).  I poliziotti e i carabinieri della provincia intervengono e arrestano Chiriatti, il 4 dicembre 1978, a Stornarella. Rilasciato, continua per qualche tempo a operare nel leccese, attirando alcuni dei devoti di Stornarella. 

 

Chiriatti sostiene di aver ricevuto  il sacerdozio cattolico  il 9 settembre 1990 dalle mani dell’arcivescovo cattolico titolare di Efeso e già Ministro Generale del Terz’Ordine Regolare di San Francesco mons. Giovanni Enrico Boccella (1912-1992), mutando il proprio nome in Padre Pietro Maria, e dando vita – nel 2003 – all’associazione Figli del Cuore Immacolato di Maria Regina e Madre Nostra, detti anche Missionari di Nostra Signora della Cava, che ha attualmente sede a San Pietro Vernotico (Brindisi). 

 

Il 5 febbraio 2009, Angelo Chiriatti è stato nuovamente arrestato dalle forze dell’ordine, in questa circostanza con l’accusa di avere abusato sessualmente di diversi minori. 

 

Con riferimento a questo personaggio sono stati emanati due comunicati successivi della curia diocesana di Conversano - Monopoli che è possibile scaricare da questo portale (i comunicati sono tratti dal sito web http://www.radioamicizia.com/):

 - Comunicato del  vicario generale, Mons. Vito Domenico Fusillo  - 28 maggio 2004  

- Comunicato del vescovo, Domenico Padovano - 19 settembre 2006