Contenuto principale

La Santa Sede approva lo Statuto definitivo del Cammino Neocatecumenale

Il Cardinale Ryłko afferma che la Chiesa conferma la “genuinità del carisma” del Cammino Neocatecumenale.

 Il 13 giugno 2008 la Santa Sede ha consegnato gli Statuti definitivi del Cammino Neocatecumenale. L'incontro è stato presieduto dal Cardinale Stanisław Ryłko, presidente del Pontificio Consiglio per i Laici ed erano presenti gli iniziatori del Cammino, Kiko Argüello e Carmen Hernández, così come il sacerdote Mario Pezzi.

Il Cardinale ha invitato i membri delle comunità neocatecumenali a realizzare questi tre aspetti: obbedienza ai Vescovi, riconoscimento del ruolo di presbitero e fedeltà ai testi liturgici della Chiesa.

Subito dopo si è svolta una conferenza stampa durante la quale i fondatori del Cammino hanno detto che in futuro la Santa Sede forse renderà pubbliche le catechesi del Cammino perché possano essere diffuse ovunque.

In base agli Statuti durante la liturgia la Comunione sarà ricevuta in modo diverso rispetto al passato. Per la ricezione del Pane il fedele neocatecumenale, da ora in poi, dovrà stare in piedi davanti al ministro. Non così il Calice, che continuerà a riceversi da seduti.

L'approvazione dello Statuto definitivo ha luogo dopo 5 anni dall'approvazione 'ad experimentum'.

 

Scarica Lo Statuto a QUESTO INDIRIZZO