Contenuto principale

La Chiesa cattolica non riconosce la validità del battesimo mormone 

CITTA' DEL VATICANO, 26 LUGLIO 2001 (VIS) 

 

La Chiesa Cattolica non riconosce la validità del battesimo amministrato dalla Chiesa dei Santi degli Ultimi Giorni, i cui seguaci sono conosciuti con il nome di Mormoni. 

Questa è la risposta, pubblicata con l'approvazione del Papa, dalla Congregazione per la Dottrina della Fede a una domanda formulata a riguardo. La risposta è del 5 Giugno ed è firmata dal Cardinal Joseph Ratzinger e dall'Arcivescovo Tarcisio Bertone, S.D.B., rispettivamente prefetto e segretario della Congregazione. 

Un articolo recente pubblicato dal quotidiano del Vaticano, "L'Osservatore Romano," spiega che " il battesimo della Chiesa Cattolica e quello della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni differisce essenzialmente, sia per quanto riguarda la fede nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo, nel nome dei quali il battesimo è conferito, sia riguardo al riferimento a Cristo Che lo ha istituito".

Riguardo alla questione dell'acqua del sacramento - "non esiste alcun problema ... La pratica mormone del battesimo per immersione, uno dei modi in cui si amministra il battesimo ... che anche la Chiesa cattolica accetta".

Riguardo alla forma del sacramento "le somiglianze con la formula usata dalla Chiesa Cattolica sono, a prima vista, evidenti, ma, in realtà esse sono solo apparenti. Non c'è, infatti, alla radice, una coincidenza dottrinale. Non c'è una vera invocazione alla Trinità perchè il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo, secondo la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, non sono tre persone nelle quali sussiste una sola divinità, ma tre dei che formano una divinità".

"Secondo la Chiesa Cattolica", dice l'articolo, "il battesimo rimette non solo i peccati personali ma anche il peccato originale e quindi anche i bambini sono battezzati per la remissione dei peccati. Questa remissione del peccato originale non è accettata dalla Chiesa Mormone, che nega l'esistenza di questo peccato e quindi battezza solo persone che hanno l'uso della ragione, che hanno almeno 8 anni, escludendo le persone mentalmente handicappate.

L'articolo conclude:"La decisione della Congregazione per la Dottrina della Fede è una risposta a una domanda particolare riguardante la dottrina del battesimo dei Mormoni, e ovviamente non indica un giudizio sulle persone che aderiscono alla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.

CDF/MORMON BAPTISM/RATZINGER:BERTONE VIS 010726 (390) 

Traduzione non ufficiale